Psicologo e Psicoterapeuta. Formatore e Trainer. Esperto di Assessment di gruppo ed individuale, Selezione e Ricerca di Personale. Consulente per la ricerca clinica, aziendale e di mercato. Riceve a Pescara e Roma.
difesa psicologia psicoterapia

Imparare a soffrire: dare meno importanza ai problemi e più alle soluzioni

Star bene è un processo che deriva spesso dall'aver affrontato difficoltà ed averle superate. 

Nella storia, nella letteratura, così come nel senso comune, il valore della persona è rappresentato dalla forza e dalla perseveranza profuse in risposta agli eventi di vita. 

Allora perché il disagio e la sofferenza sono così tanto rappresentati? 

Cambiamo rotta, perché come dice il proverbio: il medico pietoso fece la piaga purulenta.

Spesso chiamiamo in causa la psicologia quando abbiamo a che fare con problemi di salute, disturbi o sofferenze psichiche; ma questa disciplina, in realtà, riguarda soprattutto le abilità personali per affrontare le difficoltà della vita in maniera positiva.

Affinché il benessere possa rappresentare un modello nella società, è necessario che si diffonda una “cultura positiva” che guardi alle criticità della vita come a momenti che possiamo superare con le risorse che abbiamo a disposizione. 

cambiamento psicologia positiva

Una società che vorrebbe preservarci da ogni momento difficile della vita

Quella che si va definendo, invece, è una collettività allarmista che invia messaggi di pericolo anche quando non ce n'è bisogno, evitando, in qualche modo, sofferenze psichiche utili alla crescita dell'individuo. Dolori ineludibili e talvolta necessari per il miglioramento dell'individuo. 

La società è chiamata dunque a rispondere ad una “domanda di benessere” raccogliendo e diffondendo le buone prassi personali del vivere in armonia con se stessi e con il mondo.

Dovremmo, di conseguenza, impegnarci a creare strumenti collettivi e condivisi di positività, dando meno importanza ai problemi e più alle soluzioni ed agli atteggiamenti favorevoli.  

Lamentarsi non cambierà le cose

Facciamo uno sforzo: cerchiamo di contrastare la diffusa tendenza al lamento facile e al vittimismo.

1) Non consideriamo come traumi esperienze di vita che sono in realtà processi fondamentali per la nostra crescita personale.

2) Non fossilizziamoci nella sensazione di vittimismo: ogni criticità è un'opportunità per dimostrare il proprio valore.

3) La vita è soprattutto passare attraverso i problemi e resistere alle tempeste. Dobbiamo essere pronti ad ogni evenienza.

4) Concentriamoci sulla volontà di risolvere i nostri problemi e non sul dolore che ne emerge.

5) Lo stress, le sfide, le fasi, le transizioni, le difficoltà, i traumi, i momenti difficili certamente feriscono, ma soprattutto insegnano, fortificano, trasformano.  

L'impresa e l'eroe

Nick Vujicic è un uomo affetto dalla nascita da una rara malattia, la tetramelia: non ha braccia ne gambe, ma solo due piccoli piedi, uno dei quali con due piccole dita. A causa del suo handicap ha avuto moltissime difficoltà nella vita, dalla scuola ai rapporti con i coetanei, pensando spesso al suicidio come soluzione alle sue sofferenze. 

Ad un certo punto della sua vita, Nick ha compreso di non essere il solo a vivere con grandi difficoltà ed ha realizzato che le sue condizioni sarebbero divenute fonte di ispirazione per le altre persone. 

Così, ha imparato a scrivere usando le due dita del suo piede sinistro, ad utilizzare computer e telefono, diplomandosi in Ragioneria e Promozione Finanziaria. Ha creato un'importante organizzazione non-profit (Life Without Limbs) ed oggi viaggia per il mondo come motivatore, rivolgendo il suo messaggio soprattutto ai giovani. Ha tenuto discorsi ad oltre due milioni di persone in decine di paesi, è felicemente sposato e con la moglie ha avuto un bellissimo figlio.

Conclusioni

Dobbiamo invertire la rotta perché come si dice “il medico pietoso fece la piaga purulenta”.

Il cervello è abituato ad inseguire la comodità, ma impara esclusivamente dalle difficoltà.

Parliamo delle nostre piccole imprese.                                  

Non perdiamo questa opportunità di cambiamento.  

 

Massimiliano Barattucci 


Massimiliano Barattucci

 Consulenza Formazione Ricerca

Psicologo Psicoterapeuta PhD

Pescara