Psicologo e Psicoterapeuta. Formatore e Trainer. Esperto di Assessment di gruppo ed individuale, Selezione e Ricerca di Personale. Consulente per la ricerca clinica, aziendale e di mercato. Riceve a Pescara e Roma.
ansia psicologia pescara

Disturbo d'ansia generalizzato: sintomi e pensieri in un circolo vizioso di preoccupazioni

Mi preoccupo di ogni minimo particolare, e se non penso per bene a quella cosa, non riesco a fare più niente”. 

Marco, 35 anni, di Pescara, lamenta un forte disagio legato al suo continuo stato d’ansia. 

Non riesce ad uscirne fuori, anzi, progressivamente "l'ansia inizia a controllarmi la vita".


"Mi fisso continuamente su piccolezze"

“Ho continuamente la mente immersa a pensare a innumerevoli cose, dalle più vecchie alle più recenti.., ..e quando non ricordo ho un grosso senso di inadeguatezza”. 

Commerciante, Marco è fidanzato, ma vive con i genitori pensionati ed il fratello maggiore. 

Il medico curante gli ha consigliato l’intervento di uno psicoterapeuta a causa della persistente sintomatologia ansiosa. 

Si presenta dallo psicologo spinto soprattutto dall'insistenza della madre e della fidanzata.  

fobia psicologia pescara


Ansia ragionevole e ansia patologica

Lansia è una emozione assolutamente normale; anzi, per il funzionamento della persona spesso è un sentimento del tutto auspicabile e anche utile in diverse prestazioni. 

Solo quando la sua intensità è troppo alta ed interferisce con il funzionamento generale, diviene una condizione patologica

Tradizionalmente, l’ansia si differenzia dalla paura e dalle fobie in base all’obiettività del pericolo. 

Se esiste qualcosa la cui pericolosità è obiettivamente dimostrata, la reazione emotiva viene chiamata paura

se invece, l’oggetto o la situazione non sono obiettivamente pericolosi, la reazione è definita ansia o fobia

Questa distinzione non è sempre esaustiva o applicabile per  le difficoltà che spesso si ritrovano nel distinguere il reale dall’immaginario. 

Un criterio importante per differenziare le normali paure dall’ansia patologica si basa sul impatto che tale stato d’animo ha sul normale funzionamento del soggetto. 

Se assistiamo ad un’attivazione emotiva eccessiva sia per la frequenza con cui si verifica, sia per l’intensità con cui si manifesta e la durata, allora possiamo considerare tale reazione certamente disfunzionale, cioè patologica e in grado di ostacolare il normale funzionamento della persona.

psicologia terapia ansia

Disturbo d'Ansia Generalizzata (DAG): la diagnosi

La caratteristica essenziale di questo disturbo (da DSM IV-TR) è la presenza di ansia e preoccupazione eccessive che si manifestano da almeno 6 mesi, nei riguardi di una quantità di eventi o attività (Criterio A); 

l’individuo ha difficoltà a controllare la preoccupazione (Criterio B); 

l’ansia e la preoccupazione sono accompagnati da almeno altri tre sintomi (come irrequietezza, affaticabilità, difficoltà a concentrarsi, irritabilità, tensione muscolare, e sonno disturbato (Criterio C); 

l’ansia, la preoccupazione o i sintomi fisici causano disagio clinicamente significativo o menomazione del funzionamento sociale, lavorativo o di altre aree importanti (Criterio E); 

l’alterazione non è dovuta agli effetti fisiologici diretti di una sostanza o condizione medica generale, e non si manifesta esclusivamente durante altri disturbi psichiatrici (Criterio F). 

ansia terapia psicologia

Insieme alla tensione muscolare possono essere presenti tremori, contratture, scosse e dolori muscolari, somatizzazioni (sudorazione, bocca asciutta, mani appiccicose, nausea, difficoltà a deglutire) o risposte di allarme esagerate. 

L’intensità, la durata o la frequenza dell’ansia e della preoccupazione sono eccessive rispetto alla reale probabilità o impatto dell’evento temuto.


 

Il Disturbo d'Ansia Generalizzato: un disturbo poco conosciuto

Tra i disturbi d’ansia, il disturbo d’ansia generalizzata (DAG) rappresenta il 25% dei casi di ricovero presso strutture specialistiche.  

La prevalenza in un anno è del 3% e la prevalenza nel corso della vita è del 5%.

Ma torniamo al caso clinico.

Quando si presenta dallo specialista Marco risponde a tutti i criteri diagnostici, ed i suoi pensieri sono al limite della piena ossessività: 

“Penso in maniera minuziosa a tutti i particolari e alle sfaccettature di ogni singolo evento”; 

“Faccio difficoltà ad avere la mente sgombra da pensieri e preoccupazioni”;

 “Quando non ricordo qualcosa, sto male... sento una forte frustrazione, ...e solo quando mi do delle spiegazioni, ...allora mi sento meglio... ”. 

Nel caso di Marco, intervenire attraverso la psicoterapia prima che la sintomatologia potesse peggiorare in un quadro diagnostico più grave, ha consentito alla persona di uscire da questa modalità di pensiero, riprendendo il pieno controllo delle proprie azioni e dei propri pensieri.  

Chiedi informazioni ad uno specialista psicologo-psicoterapeuta

Potrà aiutarti a comprendere che tipo di diturbo hai ed in poche sedute potrai apprezzarne i risultati. 

 Massimiliano Barattucci

SERVIZI DI PSICOLOGIA E PSICOTERAPIA

ALLENARSI ALL'ANSIA E AL PANICO

GESTIRE L'ANSIA E' POSSIBILE 

 psicologo pescara psicoterapia

Studio di Consulenza Formazione Ricerca

Dott. Massimiliano Barattucci  

Psicologo - Psicoterapeuta - Dottore in Ricerca 

Pescara - Largo dei Frentani 13 

Spoltore (PE) - via Di Marzio 11